Figli

Regia di Giuseppe Bonito. Un film con Paola Cortellesi, Valerio Mastandrea, Stefano Fresi, Valerio Aprea, Paolo Calabresi.

 

Nicola e Sara hanno scoperto a loro spese uno dei segreti meglio custoditi della contemporaneità: fare il secondo figlio, nell’Italia della natalità zero e della precarietà come regola di vita, rischia di innescare una bomba ad orologeria, e aprire il varco ad una serie di incognite spesso difficili da gestire. La relazione fra Nicola e Sara, teoricamente imperniata su una divisione dei compiti 50/50, fa sentire ognuno di loro non riconosciuto nei suoi sforzi e gravato dal 200% delle incombenze familiari. Che fare allora quando tutto quello che vorresti è saltare fuori dalla finestra di casa tua e abbandonare il campo?

Un divano a Tunisi

Regia di Manele Labidi Labbé. Un film Da vedere 2019 con Golshifteh FarahaniMajd Mastoura Mastoura, Aïsha Ben Miled, Feryel Chammari, Hichem Yacoubi, Ramla Ayari, Moncef Anjegui. Titolo originale: Un divan a tunis. Titolo internazionale: Arab Blues. Genere Commedia, – TunisiaFrancia2019durata 87 minuti.

 

Selma Derwich, psicanalista trentacinquenne, lascia Parigi per aprire uno studio nella periferia di Tunisi, dov’è cresciuta. Ottimista sulla missione, sdraiare sul lettino i suoi connazionali e rimetterli al mondo all’indomani della rivoluzione, Selma deve scontrarsi con la diffidenza locale, l’amministrazione indolente e un poliziotto troppo zelante che la boicotta. A Tunisi, dove la gente si confessa nelle vasche dell’hammam o sotto il casco del parrucchiere, Selma offre una terza via, un luogo protetto per prendersi cura di sé e prendere il polso della città.

Cinema sotto le stelle 2021 (2)

Fortapàsc – Omaggio a Libero De Rienzo

Regia di Marco Risi. Un film Da vedere 2008 con Libero de RienzoValentina LodoviniMichele RiondinoMassimiliano GalloErnesto MahieuxCast completo Genere Drammatico, – Italia2008durata 108 minuti.

 

Giancarlo Siani è un giovane praticante, impiegato “abusivo” per il Mattino col sogno di un contratto giornalistico e di un’inchiesta incriminante contro i boss camorristi e i politici collusi. Lucido e consapevole, Siani si muove tra Napoli e Torre Annunziata, un avamposto abbattuto dal terremoto e frequentato dagli scagnozzi armati di Valentino Gionta. Indaga, si informa, verifica i fatti e poi scrive pagine appassionate e impetuose sui clan camorristi e sulla filosofia camorristica. Era il 1985 quando Vasco Rossi cantava “ogni volta che viene giorno” e un giornalista di ventisei anni moriva assassinato per “ogni volta che era stato coerente”.

Cinema sotto le stelle 2021 (1)

Nomadland

Regia di Chloé Zhao. Un film Da vedere 2020 con Frances McDormandDavid StrathairnLinda MayCharlene SwankieDerrick JanisCast completo Titolo originale: Nomadland. Genere Drammatico, – USA2020durata 108 minuti.

 

Empire, stato del Nevada. Nel 1988 la fabbrica presso cui Fern e suo marito Bo hanno lavorato tutta la vita ha chiuso i battenti, lasciando i dipendenti letteralmente per strada. Anche Bo se ne è andato, dopo una lunga malattia, e ora il mondo di Fern si divide fra un garage in cui sono rinchiuse tutte le cose del marito e un van che la donna ha riempito di tutto ciò che ha ancora per lei un significato materico. Vive di lavoretti saltuari poiché non ha diritto ai sussidi statali e non ha l’età per riciclarsi in un Paese in crisi, e si sposta di posteggio in posteggio, cercando di tenere insieme il puzzle scomposto della propria vita.

 

Cinema sotto le stelle 2021

Il concorso

Regia di Philippa Lowthorpe. Un film con Keira KnightleyGugu Mbatha-RawJessie BuckleyKeeley HawesPhyllis LoganCast completo Titolo originale: Misbehaviour. Genere CommediaStorico, – Gran Bretagna2020durata 106 minuti.

 

Londra, 1970. L’attivista per i diritti delle donne Sally Alexander si trova coinvolta – come tutti gli abitanti della sua città e della sua nazione – dal circo mediatico scatenato dal concorso di Miss Mondo, che Sally disapprova e che, ben presto, decide di osteggiare in prima persona attraverso picchetti, manifestazioni di dissenso e proteste di vario genere. Insieme con il suo gruppo di femministe, la protagonista pianifica addirittura di infiltrarsi nel pubblico per sabotare dall’interno l’organizzazione. Lei e le sue sodali, infatti, portano avanti la convinzione – non ancora una polemica ricorrente come oggi – che la manifestazione contribuisca alla diffusione di una visione popolare denigratoria e degradante nei confronti del genere femminile e che favorisca la mercificazione del corpo delle donne. Mentre combatte la sua crociata, però, Sally scopre che il concorso viene vissuto in maniera diametralmente opposta dalle modelle di colore che vi prendono parte e la femminista britannica si scontra con il fatto che, per queste concorrenti, Miss Mondo rappresenta un’enorme opportunità di portare avanti la propria lotta per il riconoscimento a livello fattuale di pari diritti per tutti, senza discriminazioni etniche di sorta.

cinema sotto le stelle

Cinema sotto le stelle

🎞 Si riparte con il cinema serpiollese al fresco !
Il 𝗴𝗶𝗼𝘃𝗲𝗱𝗶̀ 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝗼𝗿𝗲 𝟮𝟭.𝟯𝟬 vi aspettiamo per farvi vivere i successi cinematografici dell’anno passato.. e non solo! 😎📽
🆓🅸🅽🅶🆁🅴🆂🆂🅾 🅶🆁🅰🆃🆄🅸🆃🅾
🎬𝐏𝐑𝐎𝐆𝐑𝐀𝐌𝐌𝐀𝐙𝐈𝐎𝐍𝐄 𝐂𝐈𝐍𝐄𝐌𝐀 𝐀𝐋𝐋’𝐀𝐏𝐄𝐑𝐓𝐎
⚠ 𝐖𝐎𝐑𝐊 𝐈𝐍 𝐏𝐑𝐎𝐆𝐑𝐄𝐒𝐒 ⚠
 
🎬𝟭 𝗟𝗨𝗚𝗟𝗜𝗢, 𝗜𝗟 𝗚𝗥𝗔𝗡𝗗𝗘 𝗣𝗔𝗦𝗦𝗢
Regia di Antonio Padovan
𝓡𝓪𝓼𝓼𝓮𝓰𝓷𝓪 𝓿𝓲𝓷𝓽𝓪𝓰𝓮
🎬𝟴 𝗟𝗨𝗚𝗟𝗜𝗢, 𝗔𝗠𝗜𝗖𝗜 𝗠𝗜𝗘𝗜 𝗔𝗧𝗧𝗢 𝗜
Regia di Mario Monnicelli
🎬𝟭𝟱 𝗟𝗨𝗚𝗟𝗜𝗢, 𝗔𝗠𝗜𝗖𝗜 𝗠𝗜𝗘𝗜 𝗔𝗧𝗧𝗢 𝗜𝗜
Regia di Mario Monnicelli
🎬𝟮𝟮 𝗟𝗨𝗚𝗟𝗜𝗢, 𝗔𝗠𝗜𝗖𝗜 𝗠𝗜𝗘𝗜 𝗔𝗧𝗧𝗢 𝗜𝗜𝗜
Regia di Nanni Loy
🎬𝟮𝟵 𝐋𝐔𝐆𝐋𝐈𝐎, 𝗜𝗟 𝗠𝗘𝗚𝗟𝗜𝗢 𝗗𝗘𝗩𝗘 𝗔𝗡𝗖𝗢𝗥𝗔 𝗩𝗘𝗡𝗜𝗥𝗘
Regia di Alexandre de La Patellière, Matthieu Delaporte
———————-
🎬5 agosto, IL CONCORSO
🎬12 agosto, NOMADLAND
🎬19 agosto, FORTAPÀSC
🎬26 agosto, UN DIVANO A TUNISI
🎬 2 settembre, FIGLI 
 
🅡🅔🅖🅞🅛🅔:
 L’entrata al Circolo e quindi all’Arena estiva è riservata esclusivamente ai soci ARCI/UISP; è possibile fare sul posto la tessera Arci al costo di 6€.
✅Si dovranno lasciare le generalità per la compilazione obbligatoria del registro dei presenti. Tale registro sarà conservato per 15 giorni a disposizione delle autorità sanitarie.
✅ Sarà obbligatorio mantenere il distanziamento di almeno 1 metro, o sedersi di fianco a congiunti
Vi aspettiamo al fresco di Serpiolle! 
 

⚠️ATTENZIONE⚠️dal 6 agosto prossimo e per tutti i giovedì sarà necessaria la prenotazione via whatsapp o telefono al numero 3394185200 oltre all’esibizione del 🟢 Green Pass 🟢 all’ingresso per poter accedere alla proiezione.

Rassegna Vintage Cinema Serpiolle Amici Miei
Amici_miei_atto_III_(1985_Film)

Amici Miei – Atto III

𝓡𝓪𝓼𝓼𝓮𝓰𝓷𝓪 𝓿𝓲𝓷𝓽𝓪𝓰𝓮

🎬𝟮𝟮 𝗟𝗨𝗚𝗟𝗜𝗢, 𝗔𝗠𝗜𝗖𝗜 𝗠𝗜𝗘𝗜 𝗔𝗧𝗧𝗢 𝗜𝗜𝗜
Regia di Nanni Loy

Con Ugo Tognazzi, Renzo Montagnani, Gastone Moschin, Adolfo Celi, Enzo Cannavale. continua» Commedia, durata 111 min. – Italia 1985.

Rigurgito di goliardiche “zingarate” per quattro amici ormai vecchiotti. Mascetti (Tognazzi) ridotto sulla sedia a rotelle, se ne va in una casa di riposo. Gli altri, benché non abbiano ancora l’età, lo seguono a razzo. Naturalmente per continuare le beffe ai danni dei vecchietti ospiti. Il terzo capitolo della saga degli “amici” è più debole degli altri, ma si lascia seguire.

Amici Miei – Atto II

𝓡𝓪𝓼𝓼𝓮𝓰𝓷𝓪 𝓿𝓲𝓷𝓽𝓪𝓰𝓮
🎬𝟭𝟱 𝗟𝗨𝗚𝗟𝗜𝗢, 𝗔𝗠𝗜𝗖𝗜 𝗠𝗜𝗘𝗜 𝗔𝗧𝗧𝗢 𝗜𝗜
Regia di Mario Monnicelli
Con Ugo Tognazzi, Philippe Noiret, Renzo Montagnani, Gastone Moschin, Adolfo Celi. continua» Commedia, durata 129 min. – Italia 1982.

Capitolo secondo delle avventure goliardiche dei quattro amici toscanacci. Per due ore si assiste ad una girandola di scherzi e disavventure private del presente, che si alternano a flash-back che propongono vecchie avventure di quando era ancora vivo il Perozzi (il quinto amico interpretato da Philippe Noiret, che muore alla fine di Amici miei). Tutto bene finché all’improvviso una trombosi blocca su una sedia a rotelle il Mascetti. Si ride ancora.

 

Amicimiei

Rassegna Vintage – AMICI MIEI

𝓡𝓪𝓼𝓼𝓮𝓰𝓷𝓪 𝓿𝓲𝓷𝓽𝓪𝓰𝓮
🎬 𝟴 𝗟𝗨𝗚𝗟𝗜𝗢, 𝗔𝗠𝗜𝗖𝗜 𝗠𝗜𝗘𝗜
Regia di Mario Monnicelli
Un film del 1975, durata 140 minuti.
Quattro amici sui cinquanta (qualcuno arrivato nella professione, qualcun altro ormai in disarmo, ma tutti con una voglia matta di rimanere giovani, di vivere una vita picaresca come da ragazzi) ogni tanto lasciano le rispettive occupazioni e si radunano per le “zingarate” (vagabondaggi, scherzi feroci, ragazzate). Finché uno di loro muore (anche se la moglie crede fino all’ultimo che si tratti di una beffa dell’incorreggibile personaggio).
Mario Monicelli riprende un soggetto che il povero Pietro Germi non aveva fatto in tempo a realizzare e lo traduce in immagini con l’abilità che gli è propria. Un bel film con notevoli interpretazioni, tra cui anche Bernard Blier in una macchietta di credulone molto divertente.
https://www.mymovies.it/

Il meglio deve ancora venire

🎬𝟭 𝗟𝗨𝗚𝗟𝗜𝗢, 𝗜𝗟 𝗚𝗥𝗔𝗡𝗗𝗘 𝗣𝗔𝗦𝗦𝗢
Regia di Antonio Padovan

 

Arthur e César sono amici da quando entrambi frequentavano controvoglia lo stesso severissimo collegio. Ma non potrebbero essere più diversi: Arthur è un ricercatore medico puntiglioso e ossessionato dal rispetto delle regole; César è un guascone imprudente e trasgressivo che è appena stato sfrattato da casa sua in seguito alla propria bancarotta. E se Arthur, divorziato con figlia, sta ancora aspettando pazientemente che l’ex moglie torni a casa, César colleziona avventure senza legarsi a nessuna. Per un equivoco, Arthur viene a conoscenza della gravissima condizione medica di César, e César si convince che sia Arthur a trovarsi in punto di morte. Da quel momento i due faranno a gara per realizzare i desideri finali l’uno dell’altro, anche quelli più lontani dal proprio gusto personale: il che ha il vantaggio di sbloccare lo stallo esistenziale in cui si trovavano entrambi.